Mese: marzo 2019

Naja, famiglia e pallottole

Tre decisioni particolari: i giovani dai 18 ai 24 anni faranno sei mesi di militare prima di uscire nel mondo del lavoro.Gratiss! Quindi avremo una massa di ripetenti e di fuggitivi prima che vadano all’estero a lavorare. Chi ha queste idee e’ un vero idiota e politicamente non vale nulla. Un modo come un altro per perdere voti.

Si è tenuto il congresso delle famiglie tradizionali. Uno schifo tremendo, hanno dato come gadget un embrione umano di plastica con la placenta. Le donne evidentemente per questi qui non contano nulla. E non scrivo quello che hanno detto. Su Fb c’è tutto.

I soliti leghisti hanno proposto di rendere più facile l’acquisto di pistole più potenti, dopo l’approvazione della legge sulla sicurezza. Stiamo per diventare un popolo barbaro. Meglio fare le ferie in altri mondi.

Il paese lungo 7 Caccia e pesca

Il paese lungo non è un paese pacifico, anzi. Ci sono due, dico due caccia, pesca e sport. Mi sono sempre chiesta come mai in un paese dove al posto del fiume c’è un rigagnolo, il mare è lontano e i boschi sono stati eliminati già da secoli e secoli ha due attività che sono prospere e vivissime. Ebbene ad un certo punto ho avuto una discussione sull’ambiente con un conoscente. E così ho scoperto che c’è un gruppo molto attivo di cacciatori e pescatori. E che le armi si comprano in un negozio dove io non ho mai messo piede. Ho scoperto anche che la vendita di mortaretti e fuochi d’artificio e’ molto ampia e diffusa e non è l’unica fonte di reddito, anzi. Veramente lo avevo capito da sola già dai primi Capodanno che ho vissuto qui. Naturalmente molti cacciatori appartengono a un gruppo ben organizzato e chiaramente conservatore. Quindi qui nella Bassa Rossa le armi ci sono, sono conservate in casa e in armadi, si spera ben chiusi. I pescatori fanno tour all’estero alla ricerca d pescato perfetto, ma pare che non si trovi tanto in giro. I corsi d’acqua difficilmente ricompensano la grande fatica di raggiungerli.  Rimane il signor sconosciuto che, con grande ottimismo, pesca in quelle due dita d’acqua del rigagnolo che scorre all’interno del paese. Sono certa però che sia molto più apprezzato il pesce fritto al mare!

Ieri hanno approvato la legge sicurezza, che praticamente, e per finta, permette ai cittadini di acquistare armi e sparare ai ladri. E la polizia a cosa serve?Mah?

Il sorpasso

In questi giorni i sondaggi dicono che il PD ha sorpassato il M5stelle. Lo stesso Movimento che ha buttato via gran parte dei voti ricevuti l’anno scorso. Ha dimostrato tutta la sua piccolezza in situazioni risibili, scelte fantoccio, eletti vincolati da accordi con la Lega e con la Piattaforma e guidati da Casalino. Oggi sempre il loro capo, tale Di Maio ci ha offerti in un vassoio d’argento alla vorace Cina. La Cina contiene 65 volte l’estensione dell’Italia. In pratica manco ci vedono, ma comprano le nostre arance, tipo se noi mangiassimo frutti esotici cinesi pagandoli un braccio, raccolti da immigrati irregolari pagati pochi euro all’ora. Ringraziano i commercianti di schiavi, i trasporti aerei e i trafficanti commerciali. E i cinesi ci porteranno prodotti di cui non conosciamo l’origine, a poco prezzo che lievita durante il trasporto. E alla fine ci porteranno via anche i diritti. Loro non li hanno, la gente vive per lavorare e fare soldi. Insomma ci stanno “cinesizzando” come ho sempre temuto. In un’altra vita ero molto preoccupata, in questa osservo e penso che più sfigati di così non potevano essere. Buttano via tutto e non rimarrà niente.

Ma la crisi,la crisi c’è?

Di fronte alle decisioni da prendere sulla Tav ci sono tre atteggiamento DiMaio per il no, Salvini per il si, Conte dice proviamo a fare una azione che distolga: scriviamo alla società che si occuperà delle opere e le diciamo di fare i bandi ma con la clausola che si possono cambiare. Si, no, forse. Sembra un film di Fantozzi. Una gran tristezza, perché non si sa cosa far andare avanti. Non c’e più la decisione che permette di far entrare progetti diversi. Sulla Tav si sta giocando il governo e il futuro economico dell’Italia. E i governanti non sembrano preoccupati di niente. Invece i conti vanno malissimo. Siamo a meno zero due rispetto alle aspettative di 0,9. Ci aspetta un periodo di crisi tostissima. Io ne ricordo due una quando non si poteva girare di domenica .

Un milione ottocentomila

Si sono svolte le primarie del PD per eleggere il segretario. Hanno votato un milione e ottocentomila persone. I votanti si sono messi in fila e hanno atteso il loro momento. Anche coloro che non appartengono al PD, per dimostrare che gli italiani contrari al governo gialloverde sono tantissimi. È stato eletto Zingaretti con il 60%del voto. Un risveglio finalmente. Ci vuole per combattere questi al governo sempre più dispersi e pericolosi. Adesso si attendono le mosse

Dei 5Stelle e della Legs, cambierà certamente cambierà. In meglio spero

Delle case chiuse e dello spinello

Oggi il Ministro dell’Orrore oggi per blandire il suo sostenitore russo, ha detto che è favorevole alla riapertura delle case chiuse. I postriboli sono stati chiusi negli anni 50, con la legge Merlin. Da allora per fortuna a nessuno e’ venuta l’idea di riaprirli, ma è rimasto il desiderio nascosto di alcuni. I tempi sono cambiati, per fortuna le donne si sono emancipate, molte lavorano, escono, vivono. Ma quelle costrette alla strada o negli appartamenti sono schiave italiane poche e straniere, tante. Dietro c’è un mondo di mafia, traffici di esseri umani, denari, armi. L’inferno. Proporre di riaprire u postriboli è un insulto per le donne e un favore alle mafie. D’altra parte i 5Stelle hanno risposto che potrebbero accettare se poi si legalizzasse l’uso delle droghe leggere. Sulle droghe leggere penso che si potrebbe fare come in USA, dove in alcuni stati e’ legalizzata. Ma questo scambio fra cannabis e postriboli e’ indecente, offensivo, orrendo. La cosa interessante in tutto ciò e’ che adesso si conosce il nome del miliardario russo che sostiene il Ministro e tutti, anche le donne di destra hanno modo di valutare il suo pensiero. Non ho idea di come si farà.