Giorno: 3 luglio 2016

Valigie e altre amenità.

Odio fare le valigie, i cartoni, gli scatoloni, perché trovo sempre il modo di avere un volume di abiti maggiore della capacità della valigia. E quindi devo togliere o assemblare diversamente tutto quello che ho deciso di portarmi dietro. Che non è solo l’abbigliamento, ma pure i libri, i quaderni su cui scrivere, qualche attrezzo elettronico con relativo caricabatterie. I caricabatterie sono tutti diversi e quindi ho sempre un bel sacchetto di cavi, cavetti e altre amenità che rischiano di perdersi Nella valigia.

I libri sono un discorso a parte. Elettronici o di carta? La sabbia fa la differenza e pure la luminosità delle giornate. Quindi tutti e due, più il quaderno per prendere appunti e i colori a matita per tre dei disegni se mi viene voglia. E le parole crociate? e la gomma con il temperino, e le biro..

Discorso a parte per le scarpe. tre,cinque, otto? Due ciabatte e sandali? E se piove? E se si va a scarpinare? O se si va a ballare? O a una cena un po più elegante?

Decisamente vorrei che ci fosse qualcuno che decidesse per per, senza sentirmi dire continuamente :l’indispensabile, che dopo mi viene la voglia di fare due valigie, non una.