Neoplasia non cancro dice Veronesi

In un articolo sulla Repubblica il professor Veronesi afferma che a livello mondiale ci sono indicazioni per chiamare il cancro neoplasia, in modo che l’impatto si ameno feroce sui pazienti, costretti, loro malgrado, a scoprirsi malati. IN effetti la parola cancro è estrema, finale, mentre pare che di neoplasia si possa anche guarire. In questo modo io sarei guarita, non avendo più il cancro e nemmeno una neoplasia. Già, ma nessuno mi toglie dalla testa il rischio della ricaduta e di tutte le altre informazioni che ho accumulato in questi due anni e mezzo. Certo fa più piacere sentirsi dire che hai una neoplasia, ti fa pensare che possa cambiare, andarsene. In ogni caso ringrazio ancora una volta gli studi che si fanno sulle neoplasie, per aiutare l’umanità a sconfiggere questo male che in assoluto è subdolo e devastante. Spero anche che si superino le cure con la chemio e la la radioterapia. Devastanti e deprimenti quasi uguale, se non fosse che forse salvano.  Buona giornata.