Giorno: 21 novembre 2012

Decrescita

In questo periodo sto smaltendo una vita di carta, libri, e altri oggetti che fanno parte della casa da anni. Pensavo di poter regalare o donare molte cose, ma nella realtà non è possibile per due motivi: primo le cantine e le case di tutti sono strapiene di ogni cosa e a meno che non sia uno specifico oggetto non serve a nessuno, secondo sono oggetti senza storia, quotidiani che non ti raccontano una vita, ma al massimo una visita all’Ikea! Senza pensare di buttare direttamente nel bidone della spazzatura tutto quanto , in ogni caso è necessario scegliere cosa poter dare anche in beneficenza ( mi rimane come ultima possibilità il dormitorio pubblico, dove so che ci sono attività di donazione e vendita). Perciò prima di poter accedere alla fase di decrescita, di acquisti necessari e non superflui devo passare attraverso allo smaltimento dei rifiuti. Mi domando come farà tutta l’umanità a passare dal consumismo sfrenato alla decrescita consapevole, e quante montagne di rifiuti si formeranno. In Cina, dove riciclano i rifiuti nostri, specialmente plastica e elettronica hanno un tasso di inquinamento altissimo. L’ultima notizia è che gli abiti di alcune grif famose sono inquinati da veleni tossici e cancerogeni, come i giocattoli di plastica sequestrati l’altro giorno. Per decresce veramente quindi spendere poco e solo per il necessario. Ne passerà del tempo prima di tornare alla vita semplice!!