Giorno: 25 febbraio 2012

Prescritto non vuol dire assolto

Oramai tutto il mondo lo sa. L’avvocato (?) che ha letto la sentenza aveva la voce tremante, la parola prescritto è uscita quasi flebile. E tutto il mondo si è chiesto perché?  E’ trascorso troppo tempo dal reato e gli avvocati delladifesa si sono allenati nella caccia al cavillo, come fanno da vent’anni ormai. Quindi lui , il B non è innocente, solo prescritto come tutte le altre volte. Così nella letteratura giuridica abbiamo un nuovo aspetto del reato di corruzione : manca il corruttore. Corrotto senza corruttore.  Solo per qualcuno però, non per tutti. Ad personam, come la solito.

Articolo da Il fatto quotidiano