State zitti, per favore.

Sintesi delle parole dette, ma che avrebbero meritato il silenzio:

Schettino, capitano della nave Costa Concordia: “La nave si inclinava , sono sceso“. Non ci è dato sapere il suo pensiero sui passeggeri che avrebbe dovuto salvare.

Martone, sottosegretario:” Laurea dopo i 28 anni? E’ da sfigati” Velocizzare i corsi di studio?Togliere qualche barone?

Beppe Grillo, il paladino degli antipolitici:” No alla cittadinanza dei figli degli stranieri nati in Italia” E allora perché li integriamo?

Fondo Monetario Internazionale: “L’Italia non può farcela da sola” Non vedono l’ora di mettere le mani sulla nostra economia, allora non va così male!

Giovanni Fava della Lega: “Presentato un emendamento che ( in sintesi)che consente a qualsiasi soggetto interessato di richiedere la rimozione dei contenuti in Rete” La censura si infila in ogni buco, bisogna stare attenti. Forse la Lega ha problemi con i suoi elettori, visto che li censura sulla Padania o a Radio Padania e loro si sfogano sui blog o nei network?

Emilio Fede:” Fra un anno smetto con il tv e mi candido” No, grazie. Si compri una villa ad Antigua, che il suo amico Berlusconi gli fa lo sconto di sicuro e si vada a godere i tramonti !

Buona giornata.

2 pensieri su “State zitti, per favore.

  1. “E’ meglio tacere dando l’impressione di essere un po’ scemi che aprir bocca e togliere ogni dubbio”. Credo sia una massima di Indro Montanelli ma potrebbe anche essere un aforisma di Ennio Flaiano, colui che disse già 40 anni fa “In Italia la situazione è perennemente disperata ma mai seria”.

    Bisognerebbe avere la capacità di indignarsi che, lo ammetto io per primo, sta venendo meno. Subentra, specie in chi è drammaticamente lontano dai vent’anni (e se è per quello anche dai trenta e dai quaranta) una pericolosa rassegnazione da ipersaturazione di stronzate: un misto di anestesia/mitridatizzazione del tutto inconscia, e di una consapevolissima percezione che la deriva entropica della politica, della comunicazione e della vita sociale ha imboccato la via del non ritorno.

    Non sono d’accordo, però, nell’inserire Beppe Grillo in questo novero di personaggi falsi, sistematicamente inclini alla menzogna e ad essere forti coi deboli e deboli coi forti. Il post a cui ti riferisci è insolitamente (e, bisogna ammetterlo, colpevolmente) stringato, perchè forse andava meglio articolato ed argomentato. Ne approfitto per citarlo per esteso piuttosto che linkarlo.

    La cittadinanza a chi nasce in Italia, anche se i genitori non ne dispongono, è senza senso. O meglio, un senso lo ha. Distrarre gli italiani dai problemi reali per trasformarli in tifosi. Da una parte i buonisti della sinistra senza se e senza ma che lasciano agli italiani gli oneri dei loro deliri. Dall’altra i leghisti e i movimenti xenofobi che crescono nei consensi per paura della “liberalizzazione” delle nascite.

    Personalmente non sono d’accordo, ma questo non mi induce a rivedere il mio giudizio su Grillo che vanta un’onestà intellettuale superiore alla media (che non significa “assoluta”) e non cambia ogni volta bandiera per tirare a campare (come diceva Luigi Tenco nella sua “Io sono uno”). Sulle contraddizioni e sugli aspetti problematici di una pur pacifica e laboriosa invasione Grillo ha sempre avuto un’opinione intermedia fra un buonismo acritico e una forcaiola caccia all’untore. Si può dissentire ma non fino al punto di metterlo in compagnia di Fede, di Schettino, di quel povero raccomandato di Martone e dell’esponente di un partito ormai allo sfascio. Sul FMI non mi pronuncio essendo una misteriosa enigmatica istituzione sovrannazionale dalla natura non chiara perfino a molti suoi rappresentanti.

    Un abbraccio.

    1. @Luca purtroppo le frasi sono estrapolate da un discorso completo, sarebbe troppo lungo e di difficile lettura.
      Quello che io faccio è commentare ciò che leggo e dire ciò che penso in merito. Purtroppo la verità, per me, non è mai da nessuna parte, perchè dipende da dove si guarda. Beppe Grillo ha il pregio di amplificare il malumore delle persone, ma anche lui, mi sembra, ogni tanto sposa delle posizioni contestate anche dai suoi. Prima era solo lui a dire certe cose, adesso ha anche un intero partito che la vede a volte in modo diverso. Un abbraccio Riri52

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...