Scontrini come coriandoli

Ti danno sempre lo scontrino, ormai siamo invasi da piccoli pezzetti di carta che contiene molte informazioni anche inutili. Oltre alla titolarità dell’esercizio c’è la spesa, il giorno e qui è tutto ok, ma anche pubblicità a marche di prodotti, offerte  varie,  sconti  prossimi futuri che naturalmente si dimenticano subito. Insomma per dichiarare che il gestore ha incassato i soldi di un caffè ti danno venti cm di carta. Uno spreco. Ma la bella notizia è che lo scontrino te lo danno tutti, anche il venditore ambulante che fino a ieri pensavi fosse sulla soglia di povertà e invece era tutto in nero. va bene che arricchirsi con 2 euro al pezzo è dura, ma è strano che anche il venditore di ninnoli indiani o altre cianfrusaglie di poco prezzo ti diano il pezzettino di carta. Tutti ora sono diventati virtuosi, Quindi l’impatto mediatico alla fine è servito, forse solo per ora, ma va bene così!. Almeno non devo stare impalata davanti al negoziante e fissarlo dopo avergli dato il denaro in attesa dello scontrino. Che puntualmente arrivava con un buon giorno a denti stretti!