Mi sono regala un mazzo di fiori

Per esorcizzare la morte. Il pensiero dei miei cari che non ci sono più è sempre presente, ma che potessi esserci anche io è molto recente. In questa epoca la morte è tabù o il  frame di film. Non se ne parla, si evita accuratamente e se uno viene a mancare si dice non c’è più. Per fino i molti film  di morte la trattano in modo umamizzato. Penso ai film sui vampiri o ai triller. Poche volte si vede il normale , che so  una cassa di zinco che esce da una stanza di ospedale o i parenti attorno al letto.  Mentre di funerali se ne incontrano anche troppi, a volte simili a spettacoli con il pass o a salotti buoni. Ecco io volevo esorcizzare il mio rischio di morire. Non ho paura, ma avrei il rammarico di ciò che non ho concluso e lasciato in sospeso. Ma fra i miei fiori non ci sono crisantemi, anzi, gerbere, iris e rose gialle. Eslosione di energia! Un ricordo a tutti coloro che non ci sono più, ma come dice una filosofia si spostano sulle nostre spalle e camminano con noi.

 

2 pensieri su “Mi sono regala un mazzo di fiori

  1. Un gesto insolito, quanto intenso nei suoi significati.
    A ben pensarci, forse sarebbe più giusto fare proprio così, il 2 novembre: anzichè portare fiori ai propri cari defunti, che non ci sono più e dunque non possono ricevere quel dono, regalarli ciascuno a sè stesso, come segno di vita che trae colore e freschezza anche dall’eredità di chi ci ha preceduti.
    La nostra cultura, è vero, cerca di nascondere il pensiero dell’inevitabile traguardo finale, mentre nello stesso tempo trascura di insegnare a coltivare la vita con il dovuto rispetto ed attenzione, e tollera troppi attentati alla vita, in terre lontane, ma pure a quella di ciascuno di noi.

  2. @Fran concordo in pieno. il senso della vita e della morte ormai si è perso, il senso dell’evento doloroso ma naturale è diventato un tabù da esorcizzare in mille modi. Tu dici “regalarli ciascuno a sè stesso, come segno di vita che trae colore e freschezza anche dall’eredità di chi ci ha preceduti” mi sembra il modo più bello per ricordare gli avi e ringraziarli della nostra vita! Ciao Riri52

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...